CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

commercio3 febbraio 2017. Il tempo delle chiacchiere è finito. E’ forte e chiaro il messaggio dell’assemblea dei lavoratori del One Gallery Outlet convocata giovedì 2 febbraio dalla Federazione Servizi della CSU. All’ordine del giorno una valutazione sulle prospettive future dell’Azienda e, quale diretta conseguenza, la necessità di fare chiarezza sulla stabilità dei posti di lavoro e definire iniziative concrete riguardo alle inadempienze nel pagamento degli stipendi.

“È l’ora delle scelte e delle decisioni, anche dolorose- afferma la FULCAS-CSU - non è più tollerabile per i 67 lavoratori e per le loro famiglie non avere certezze riguardo alle loro retribuzioni, frazionate in tanti acconti liquidati senza certezza di date e sempre ben oltre quanto previsto dal contratto. Non è ammissibile che i dipendenti debbano attendere l’arrivo del bonifico dell’ISS, conseguente alla liquidazione mensile delle agevolazioni previste per Legge e riguardante buona parte delle assunzioni, per vedere liquidata una parte dei loro stipendi. Il limite della pazienza e della disponibilità al dialogo, nel caso del One Gallery Outlet, crediamo sia stato ampiamente superato da tempo!

Durante l’assemblea la Federazione Servizi CSU ha informato i lavoratori del One Gallery Outlet di aver incontrato il Segretario di Stato all’Industria, Commercio e Lavoro Andrea Zafferani nella mattinata del 10 gennaio, incontro servito per illustrare al Segretario di Stato la grave situazione di incertezza che riguarda l’azienda nonché i ritardi e le criticità crescenti riguardo alla liquidazione delle retribuzioni.

Inoltre, non avendo avuto ulteriori riscontri, la FULCAS-CSU il 27 gennaio scorso ha inviato anche una lettera al Segretario di Stato all’Industria, Commercio e Lavoro con la richiesta di un incontro urgente alla presenza di tutte le parti interessate (One Gallery Outlet SpA e AngieSpA) per chiarire una volta per tutte i progetti previsti.

La FULCAS-CSU, interpretando e facendo proprio quanto emerso nel corso dell’assemblea con i dipendenti del One Gallery Outlet, chiede alla Segreteria di Stato “di farsi promotrice di un celere e decisivo incontro con la proprietà dell’immobile, Angie SpA, il legale rappresentante e la proprietà di One Gallery Outlet S.p.A, i rappresentanti sindacali e dei lavoratori di One Gallery Outlet, per chiarire una volta per tutte se vi sia la volontà di continuare con i progetti previsti dall’imprenditore per il rilancio della struttura commerciale, per definire prospettive concrete e sostenibili che consentano di superare definitivamente questa situazione di continua precarietà”.

I dipendenti e la FULCAS-CSU monitoreranno la situazione con attenzione e fermezza e qualora non vengano liquidate le spettanze arretrate, saranno costretti ad intraprendere iniziative e azioni di mobilitazione a difesa dei loro diritti.

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin