CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

copia di contratto industria8 giugno 2017. Confusa e inefficace. Il tour de force di incontri con il governo non ha sciolto dubbi, perplessità e critiche sulla Legge sviluppo. “Tante buone intenzioni ma, nella sostanza, le ricette del governo sono contraddittorie e non producono né sviluppo né sono di sostegno all’occupazione sammarinese”, afferma il segretario Federazione industria CSdL Enzo Merlini. Sulla stessa lunghezza d’onda il collega della Federazione Industria CDLS Giorgio Felici: “Tra incentivi fiscali a pioggia e un aumento su base etnica del costo del lavoro la legge propone in maniera confusa vecchie soluzioni”.


Nel mirino c’è poi la proposta di una completa liberalizzazione delle assunzioni dei frontalieri: “Una regola - affermano Merlini e Felici- che non solo fa a pugni con l’idea di far pagare di più le aziende che assumono personale forense, ma che non tiene neppure conto della realtà del nostro mercato del lavoro”.


Per i segretari della Federindustria CSU meglio sciogliere il nodo della stabilizzazione contrattuale dei lavoratori d’oltre confine: “Un impegno sempre disatteso dal vecchio governo, così come sembra intenzionato a fare anche il nuovo. Eppure l’introduzione del tempo indeterminato per i frontalieri renderebbe più conveniente l’assunzione di sammarinesi e residenti”.


Per questo la CSU ha deciso di organizzare un dibattito pubblico per verificare insieme a esponenti della maggioranza e dell’opposizione se ci sono i margini e le volontà di modificare la legge prima dell’approdo in seconda lettura. L’appuntamento è fissato per la martedì 13 giugno alle 21 alla Sala Montelupo di Domagnano.

 Conferenza pubblica sviluppo giugno 2017 colori

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook