CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

finanzaIl suo lavoro notturno tra le strade di Rimini le ha permesso di ottenere ingenti guadagni. E ora come un qualunque contribuente dovrà pagare le tasse, a prescindere dal fatto che i proventi siano il frutto della sua attività di prostituta.

È quanto ha stabilito l'Agenzia delle Entrate che ha esaminato il conto corrente della donna dal quale sono emersi 25 mila euro. Tramite il suo avvocato, la donna ha inoltrato il ricorso alla Commissione Tributaria chiedendo la sospensione della sanzione poco inferiore al conto in banca.

Tuttavia le è stato negato il ricorso con la richiesta di pagare un terzo della sanzione. Alla donna sono stati addebitati anche i canoni della Rai. A breve la sentenza.

altarimini