CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

rimini ArcoIn provincia di Rimini il 48,14% dei contribuenti dichiara un reddito inferiore ai 15mila euro. Un dato inferiore a quello medio italiano (44,56%) e tra i peggiori del nord dello stivale (solo Imperia fa peggio). E’ quanto emerge dai dati delle dichiarazioni 2016 elaborati dal Sole 24 Ore del lunedì partendo dalle statistiche delle Finanze su base comunale.

Per contro in provincia i contribuenti con oltre 120mila euro sono lo 0,53% rispetto allo 0,69% nazionale. Il quotidiano economico elabora poi i dati degli importi dichiarati al Fisco nel periodo di maggior sofferenza dell’economia italiana tra 2007 e 2016. In questo arco di tempo, la provincia di Rimini è una delle poche in Italia (meno di dieci) che vede crescere il numero di contribuenti che si attestano a 244.973 (+0,28%).

Nota dolente resta però il reddito. Se è vero infatti che dal 2007 in provincia si è registrata una diminuzione dello 0,92%, quindi più contenuta di quella registrata mediamente in Italia (-1,32%), è vero anche che ragionando come area vasta, una realtà come Ravenna vede una crescita dell’1,2% mentre Forlì-Cesena è sostanzialmente stabile.Entrambe partono poi da livelli di reddito più consistenti. Se Rimini resta infatti la provincia più povera della Regione con un reddito medio di 19.158 euro, le altre province romagnole si attestano a 20.467 e 21.261 euro.

newsrimini