CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

rimini marePrimi numeri incoraggianti per il turismo riminese. Alla vigilia dell’estate e con i buoni esiti dei ponti di maggio e giugno ancora da conteggiare, l’Ufficio Statistica della Regione pubblica i dati del primo quadrimestre 2017 (quelli utilizzati poi dall’Istat).

E i numeri di arrivi e presenze mostrano un andamento positivo: in provincia gli arrivi sono stati 551.116 (+14,6%) e le presenze 1.386.001 (+14,2%) con aprile a fare la parte del leone grazie alla Pasqua (che nel 2016 era caduta a marzo) e al ponte del 25.

In valori assoluti, oltre la metà dei turisti arrivati e dei pernottamenti toccano il comune capoluogo: Rimini registra infatti 307.820 arrivi e poco più di 805mila presenze con crescite rispettive del 12,2 e 13,7%. Aumenti percentuali più consistenti si registrano però negli altri comuni rivieraschi.

Riccione, pur senza sindaco, ottiene una crescita del 20,4% per gli arrivi (in totale sfiorano i 149mila) e del 19,2 dei pernottamenti (oltre 353mila). Fa meglio in termini di presenze Misano che registra un aumento nei primi 4 mesi dell’anno del 26,7% (28.336), mentre gli arrivi con un ottimo + 20,1% si attestano a 9.089. In vetta per l’aumento di arrivi c’è invece Cattolica con +28,5% (sono stati da gennaio ad aprile 27.500) mentre le presenze nella Regina si attestano a 67.520 (+10,3%).

Segno più anche per Bellaria Igea Marina che nei primi 4 mesi del 2017 ha ospitato 42.429 turisti (+9,2%) per un totale di 104.316 presenze (+5,8%).Bene anche l’entroterra della Valmarecchia che grazie ad un ottimo aprile, chiude il quadrimestre con 9.676 arrivi (+2,5%) e 15.504 pernottamenti (+3,3%). La Valconca invece si ferma a 5.707 arrivi (+0,1%) e 12.039 presenze (-1,2).

Da sottolineare la buona ripresa del turismo dall’estero che nei primi quattro mesi del 2017 ha visto aumentare del 19,6% il numero di turisti e del 17% i pernottamenti. I due terzi degli stranieri si concentra nel comune di Rimini (che segna aumenti superiori al 21%): a far la parte del leone la Germania (con oltre 14mila arrivi e una crescita del 20,8%) e la Russia (con oltre 16mila turisti e un aumento del 49,5%)

newsrimini