CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

pololusso consiglioUn progetto serio, un investimento importante che si consolida con Aedes. Entra al 40% del capitale nella società di gestione e sviluppo, dando vigore e, insieme, confermando le potenzialità di The Market. Prima società immobiliare quotata in borsa in Italiadal 1924, esperienza forte, che con la sua presenza a San Marino “istituzionalizza una iniziativa di alto respiro e a lungo termine”.

La presenta così il patron della Borletti Group e piena conferma all'interesse sull'outlet viene dall' AD di Aedes, Giuseppe Roveda - per l'attrattività della zona, per la bontà del progetto - quando dice: “Non è una operazione speculativa, siamo qui per restare”. Maurizio Borletti ricorda le dimensioni dell'investimento: 150 milioni di euro. Lavori avviati sui primi 15mila metri quadri: 80 negozi e 6 spazi ristorativi, per 100 milioni, entro il 2018. Altri 50 milioni su altri 10mila metri quadri entro il 2020, per un totale di 130 negozi.

Ricordate le opportunità di “The Market” per il territorio, dal lato economico e occupazionale e quale occasione per consolidare l'attrattiva del Paese come meta turistica. Accanto ai 500 posti di lavoro stimati, tutto il ritorno sull'indotto: trasporti, ristoranti, alberghi. Lavoro in sinergia con governo e PA per massimizzare l'impatto di The Maket, nella formazione e, appunto, quale volano per il turismo. Le previsioni parlano di un richiamo per 2 milioni di nuovi visitatori e un effetto allargato all'asse San Marino-Rimini


Il fondatore di Dea, Luca de Ambrosis, non fa nomi di marchi e firme che arriveranno a “The Market”, ma già il 60% degli spazi sono prenotati. Un posizionamento verso l'alta di gamma, nel nome della qualità: degli ospiti, dei materiali, del layout, dei servizi – dice – e rivela alcune curiosità: accanto alle navette di collegamento con il entro storico e con Rimini, anche aree dedicate a famiglie e bambini, nonché una zona di culto per tutte le religioni.

smtv

facebook_page_plugin