CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

gendarmeriaL'imprenditore cesenate doveva scontare 1 anno di prigionia per emissione di fatture false, pena confermata lo scorso febbraio in appello e quindi definitiva, per il caso della Seven Eleven legato alle sponsorizzazioni sportive.

Nel pomeriggio la targa sulla sua auto, che stava percorrendo Galazzano, è stata segnalata dalla centrale operativa Interforze ed una pattuglia del Reparto della Guardia di Rocca di Dogana l'ha fermato e portato in caserma.

Il caso scaturì dalla rogatoria inoltrata a San Marino dalla procura di Forlì e fece scalpore perchè per la prima volta i magistrati salirono sul Titano per acquisire documenti. All'epoca Marco Gatti, era commercialista dell'imprenditore. Fermato dalla Guardia di Rocca Manuzzi non ha fatto resistenza ed è stato accompagnato ai Cappuccini dove sconterà la sua pena.

smtv

facebook_page_plugin