CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

Banca centraleBanca Centrale pubblica il bollettino sull'andamento del sistema bancario sammarinese relativo al quarto trimestre 2019. I dati relativi al 31 dicembre tengono conto degli effetti del programma di risoluzione di Banca CIS, già sottoposta ad amministrazione straordinaria. A fine 2019 le banche cessionarie hanno contabilizzato la prima tranche dei crediti acquisiti da Banca Nazionale Sammarinese. Nel trimestre in esame, inoltre, si è perfezionata la fusione per incorporazione di Banca Impresa di San Marino e Leasing Sammarinese in Banca di San Marino.

Venendo ai dati, la raccolta del risparmio, che si attesta a 3 miliardi e 611 milioni di euro, ha registrato una flessione di 114 milioni rispetto alla fine del trimestre precedente, sulla quale ha inciso, - precisa la nota - in modo rilevante, il trasferimento di fondi di clientela istituzionale dal sistema bancario alla Banca Centrale. La raccolta totale segna una contrazione di 162 milioni (pari a -3%), attestandosi a poco più di 5 miliardi 250 milioni.

Salgono i debiti rappresentati da strumenti finanziari, il 7,9% in più, calano di quasi il 10% quelli verso la clientela. Dinamiche su cui incide, tra l’altro, la conversione dei depositi non protetti di Banca Nazionale Sammarinese in obbligazioni in applicazione del programma di risoluzione di Banca CIS.

San Marino RTV

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin