CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

bancaLa Banca Centrale Europea potrebbe aprire una linea di credito a tasso zero alla Banca Centrale di San Marino. L'operazione sarebbe ad uno stadio avanzato.

Si parla di 100 milioni di euro a tasso zero. Ossigeno fresco per il sistema bancario-finanziario sammarinese, considerando che ad oggi il prestatore di ultima istanza, BCSM, poteva contare esclusivamente su risorse proprie. Potrebbero, quindi, arrivare liquidità fresche dalla Banca Centrale Europea che ha risposto offrendo disponibilità alla richiesta avanzata da BCSM.

L'operazione sarebbe ad uno stato avanzato ma da Via del Voltone non trapelano dettagli. I 100 milioni della Bce non rientrano tuttavia nell'operazione da 500 milioni promossa dal Governo ed approvata dal Consiglio, con l'assestamento di Bilancio, che serviranno per il sostegno e il rilancio del sistema economico-finanziario sammarinese e il reperimento di liquidità per le casse dello Stato.

Dei 500 milioni, 250-300 potrebbero arrivare dai mercati con l'emissione di titoli, nella finestra di settembre, il restante invece dovrebbe essere attinto da contratti di finanziamento con soggetti Istituzionali esteri ed organismi Internazionali, compreso il Fondo Monetario. Da Palazzo Begni massimo riserbo sullo stato di avanzamento dell'operazione. Ad ogni modo prima di procedere il Governo si è impegnato ad illustrare e discutere i dettagli in Commissione Finanze e al momento non è stata diramata alcuna convocazione.

San Marino RTV

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin