CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

statua libertaCon l'appello ad un nuovo sforzo corale e al senso di responsabilità davanti a questa ondata pandemica, la Reggenza apre il messaggio di auguri di fine anno a tutti i cittadini, in patria e all'estero. Fissa l'obiettivo nel ricercare un equilibrio tra “il dovere di salvaguardare la salute e il contenere gli effetti delle restrizioni sulla vita quotidiana e sulle realtà economiche”. Il pensiero va a chi è in prima linea contro il Covid: medici, infermieri, personale socio-sanitario, le forze dell'ordine; senza dimenticare l'impegno dei tanti volontari e l'opera delle associazioni per le famiglie in difficoltà. Davanti alle sfide - per una collettività che ha già dato prova di saper reagire - Francesco Mussoni e Giacomo Simoncini indicano 3 punti cardine:“A rappresentare il nostro più solido punto di riferimento, la nostra più autentica forza in questa fase di ripartenza sono i solidi valori della famiglia, del lavoro, della solidarietà, da sempre propri della nostra sammarinesità”.

Chiedono slancio per andare oltre la crisi, fiduciosi verso le risorse e le potenzialità del paese, nell'invito alla partecipazione attiva al cambiamento, nel concorso di idee, intelligenza e passione, tralasciando posizioni di privilegio e conservatorismo. Cambiamento, per un sistema più aperto e per uno Stato che, forte della sua tradizione e identità storica, porti un contributo a livello globale sui grandi temi e scelte.

 Attenzione ai giovani, da sostenere in un periodo che ha inciso sulla loro vita, scolastica e ricreativa, limitandone le relazioni, perché non perdano la voglia di progettare il proprio avvenire, seguire la propria vocazione, mettere a frutto potenzialità.

La Reggenza guarda avanti, nel definire urgente il percorso del cambiamento e delle riforme e per la crescita e il richiamo va subito alla classe politica perché “gestisca questa fase con realismo, equità, lungimiranza, ponendo davanti a tutto – maggioranza e opposizione – l'interesse del Paese e della collettività. L'obiettivo della stabilità; l'imperativo della sostenibilità finanziaria e della competitività; appunto, le riforme:

Un impegno da portare avanti con coraggio politico, superando calcoli e convenienze a breve termine, con la consapevolezza che il banco di prova della classe politica sarà proprio nella capacità di fronteggiare l'emergenza pandemica realizzando un programma di ristrutturazione del Paese e di rilancio economico, sociale e occupazionale”. 2022, l'anno della svolta - questo l'augurio della Reggenza - verso soluzioni che portino a valorizzare le nostre prerogative; “per un Paese che torni a produrre ricchezza, nel sostegno al welfare che, per quanto messo alla prova, ha mostrato il valore del servizio reso alla collettività”

San Marino RTV

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin