CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

statua libertaDavanti alla Residenza dove il Presidente Milo Dukanovic riceve, poco distante dalla capitale Podgorica, l'inno di San Marino accoglie l'arrivo dei Capitani Reggenti Oscar Mina e Paolo Rondelli.

La prima visita dei Capitani Reggenti in Montenegro avvenne il 5 settembre 2016 e la volontà politica che ha portato all'accelerazione dei rapporti tra i due Stati, fino alla visita in Repubblica di pochi mesi fa del Presidente del Montenegro, emerge in ogni passaggio del rigido protocollo in questo torrido 4 luglio 2022 e si fa chiara – al di là delle foto istituzionali e della firma sul libro degli ospiti - soprattutto nel corso della riunione bilaterale, alla quale hanno partecipato anche i Segretari di Stato agli Esteri Beccari e all'Industria Righi. Ribadita la volontà di collaborare soprattutto alla luce della recente adesione di San Marino ad Eusair, anche grazie alla spinta del Montenegro. Flussi e riflussi della storia: è stato ricordato come quest'ultimo sia diventato membro del Consiglio d'Europa proprio sotto la presidenza di San Marino.

Poi il conferimento ai Capi di Stato dell'Onorificenza dell'Ordine della Gran Stella Montenegrina, “la massima onorificenza, come segnale di rispetto profondo verso il vostro Stato", spiega Milo Dukanovic, che nel momento delle dichiarazioni ribadisce l'ammirazione per la storia millenaria di libertà e di indipendenza di San Marino. Parallelismi storici, vocazione europea di entrambi i piccoli Stati, volontà di apertura verso future collaborazioni, soprattutto in materia economica, culturale e turistica “in quanto a promozione - ha detto il presidente montenegrino - abbiamo tanto da imparare da San Marino”.

SAn Marino RTV

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin