CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

bolletteIn merito alle possibili modifiche delle tariffe per energia elettrica e gas, sulle quali era attesa una decisione lunedì, l'Autorità di Regolazione per i Servizi Pubblici e l'Energia in una nota stampa fa chiarezza e rivendica la propria autonomia. Ricorda innanzitutto che le proprie delibere in materia tariffaria rispondono a richieste di AASS, nei termini di 30 giorni: “allo stato attuale- si legge- è attiva una richiesta di A.A.S.S del 14 ottobre alla quale sarà dato seguito con una delibera”.

L'Autorità nella nota scrive che terrà conto di quanto emerso dalla audizione in Commissione finanze di venerdì 28 ottobre- sottolineando tuttavia il mancato invito- così come di quanto emerso nella riunione di maggioranza del 31 ottobre, alla quale ha partecipato insieme ad A.A.S.S. “L'eventuale emissione di nuove tariffe tuttavia non nasce da nessuna concertazione, né con A.A.S.S né con Segreteria di Stato.

Semplicemente l'Autorità risponde a richieste di A.A.S.S e valuta e ascolta le indicazioni eventualmente derivanti dalla politica”. Consapevole dell'incertezza sul tema, “alimentata da numeri e percentuali circolate che non avevano ragione di essere, l' Autorità delibererà sui possibili adeguamenti quanto prima, ma con i tempi necessari a definire al meglio ogni propria decisione”.

San Marino RTV

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin