CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

terrorismoIl capo delle Forze iraniane al-Quds, Qassem Soleimani, è stato ucciso in un raid Usa vicino all'aeroporto di Baghdad. Lo ha confermato la coalizione paramilitare sciita pro-iraniana attiva in Iraq, Hashd Shaabi, aggiungendo che tra le otto vittime c'è anche il vice capo del gruppo, Abu Mahdi al-Mohandes.

Secondo quanto ricostruito dalla milizia, nota come Forze di Mobilitazione Popolare, entrambi gli uomini sono stati uccisi in un bombardamento americano che ha colpito il loro veicolo sulla strada dell'aeroporto internazionale di Baghdad. Un funzionario statunitense citato dal Washington Post, che ha chiesto di mantenere l'anonimato, ha riferito che l'attacco è stato realizzato da un drone americano. Il bersaglio, ha precisato il funzionario, era un convoglio di due auto a bordo del quale viaggiavano - oltre a Qassem Soleimani - "anche un'altra mezza dozzina di persone".

Il raid è stato ordinato dal presidente Donald Trump, ha confermato il Pentagono che parla di "un'azione difensiva". "Su istruzioni del presidente i militari americani hanno intrapreso una decisa azione difensiva con l'uccisione del generale Qassem Soleimani per proteggere il personale americano all'estero", si legge in n comunicato. Secondo il Pentagono Soleimani stava "attivamente mettendo a punto piani per colpire i diplomatici americani e uomini in servizio in Iraq e in tutta la regione". "Il generale Soleimani ha anche approvato gli attacchi contro l'ambasciata americana a Baghdad che hanno avuto luogo questa settimana", si legge ancora nella nota.

Lo stesso Soleimani è considerato responsabile della morte di centinaia di militari della coalizione e di americani e di aver 'orchestrato' l'attacco del 27 dicembre che ha ucciso un cittadino statunitense. "Gli Stati Uniti continueranno ad assumere le azioni necessarie per proteggere la nostra gente e i nostri interessi ovunque nel mondo", afferma il Dipartimento della Difesa di Washington. Solo tre giorni fa milizie sciite avevano attaccato la sede diplomatica statunitense nella capitale.

Il leader supremo della Repubblica islamica dell'Iran, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha nominato Esmail Ghaani, vice di Soleimani, come nuovo capo delle Forze al-Quds. Il programma delle Forze al-Quds ''resterà invariato rispetto a quello del suo predecessore'', ha detto Khamenei in una nota.

adnkronos

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin