CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

fronalieri striscione5 ottobre 2018. Il CSIR San Marino - Emilia Romagna - Marche, alla luce di quanto previsto nel documento di indirizzo sulla revisione della legge fiscale elaborato dal governo sammarinese, esprime forte preoccupazione circa la possibilità di vedere ripristinata, in una nuova edizione, la vecchia tassa etnica. E proprio per il fatto che si vorrebbe reiterare la medesima ingiustizia, sanata soltanto nel 2013, giudica questa iniziativa, se possibile, ancora più grave di quella consumata nel 2010.

Per tale ragione chiede al governo sammarinese di rinunciare a questa ipotesi, peraltro in antitesi non solo con il percorso di associazione alla U.E. intrapreso ma anche con le parole espresse, in occasione del recente incontro bilaterale, dai rispettivi Ministri degli Esteri dei due paesi, Moavero e Renzi.

Il CSIR, che ha in agenda una serie di incontri con parlamentari ed istituzioni, già nei prossimi giorni incontrerà l’Ambasciatore d’Italia a San Marino, dott. Guido Cerbone, proprio per affrontare il tema della parità dei diritti dei lavoratori prescindendo dalla loro cittadinanza e residenza. Chiaramente, la riproposizione della tassa etnica, sia per gravità sia per contingenza, sarà uno dei punti nodali che verranno affrontati nella discussione.

 SEGUICI ANCHE SULLA PAGINA FACEBOOK AMICI DELLA CDLS

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin