CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

operio colombini30 settembre 2020. Calano le imprese e cala il lavoro. Numeri pesanti quelli della Cassa Integrazione che ha fatto registrare un incremento del 297% di importi liquidati. E’ l’impatto della pandemia Covid-19 sull’economia sammarinese fotografato nell’ultimo report statistico dell'Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica della Repubblica di San Marino (UPECEDES). I dati sono aggiornati al 31 agosto. 

LE IMPRESE SONO IN CALO. Il numero di imprese per ramo di attività economica attive ad agosto 2020 (4.937) è sensibilmente rallentato rispetto ad agosto 2019 (5.032, quindi -83 aziende); raffrontando il primo mese dei due anni (entrambi "Covid-free") invece emerge che la forbice, seppure in territorio negativo, è meno accentuata: 4.974 a gennaio 2019, 4.953 a gennaio di quest'anno (-21).
Nello specifico, le attività manifatturiere sono passate da 523 di agosto 2019 a 515 di agosto 2020 (-8). Andando ancora più indietro (gennaio 2019 e gennaio 2020) la differenza è maggiore: 525 imprese manifatturiere alla fine del primo mese del 2019, 511 alla fine del primo mese di quest'anno (-14). Le costruzioni, nel raffronto mese su mese (agosto) invece sono in linea (392) mentre su "gennaio" sono in crescita: 381 nel 2019, 387 nel 2020.
Si contraggono anche le attività del "Commercio all'ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli" (1.073 ad agosto 2020, 1.091 ad agosto 2019). Le "Attività professionali, scientifiche e tecniche" nel confronto "mese-mese" hanno fatto registrare una perdita sia su agosto-agosto (999 nel 2019, 976 nel 2020) che su gennaio (998 nel 2019, 985 nel 2020).

LAVORO: TIENE SOLO L’INDUSTRIA. Al 31 agosto 2020 il totale delle forze di lavoro registrate dall'Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica della Repubblica di San Marino è stato di 22.873 unità: 19.890 dipendenti (20.177 l'anno prima), 1.664 indipendenti (in calo rispetto ai 1.715 di agosto 2019) e 1.319 disoccupati (1.283 ad agosto 2019). Quelli "in senso stretto" ad agosto 2020 hanno superato quota mille: 1.041, meno di quelli di agosto 2019 (1.063). il totale dei lavoratori dipendenti del settore privato per ramo di attività economica segna un balzo in avanti nelle attività manifatturiere (6.508) sul mese di agosto del 2019 (6.437): un trend non così robusto come tra gennaio 2019 (6.210) e gennaio 2020 (6.509) ma che conferma la capacità dell'economia reale nel creare occupazione.

La seconda voce per capacità di dare lavoro, il "Commercio all'ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli", frena nell'anno su anno: 2.735 ad agosto 2020, 2.852 ad agosto 2019. Risale invece il mondo delle costruzioni: 944 dipendenti all'ultima rilevazione sono più di quelli di agosto 2019 (934).

Il totale generale alla fine dell'ottavo mese dell'anno ha registrato 16.343 lavoratori nel settore privato quando un anno prima erano 16.568. I frontalieri al 31 agosto 2020 sono risultati essere 6.224: erano 6.297 nell'agosto del 2019. I dipendenti del settore pubblico allargato per ente di appartenenza al 31 agosto 2020 hanno toccato quota 3.547: erano 3.609 ad agosto del 2019. Scende sotto quota 2 mila la Pubblica Amministrazione (1.954; erano 2.012 ad agosto 2019); l'Istituto per la Sicurezza Sociale invece è rimasto in linea (1.081 ad agosto 2019; 1.086 ad agosto 2020).

CASSA INTEGRAZIONE: NUMERI RECORD.  Numeri pesanti per la cassa integrazione guadagni liquidata che, nel periodo gennaio - marzo 2020, ammonta a 1.607.321 euro, con un totale di 1.537 aziende che ne hanno fatto ricorso. Rispetto allo stesso periodo del 2019, si registra un incremento del 297% in termini di importo liquidato ed un incremento di 1.129 aziende (+ 277%) che ne hanno fatto ricorso. Tale aumento è dovuto principalmente alla “Riduzione di attività per Covid-19”, che ha riguardato 1.298 aziende.

L'AFFLUSSO TURISTICO. Dal 1 al 31 agosto sono state registrate 99.031 automobili (104.541 l'anno prima) che hanno portato sul Monte Titano 297.093 visitatori (313.623 ad agosto 2019). Più che dimezzato invece il numero di pullman e corriere (453 ad agosto 2020; un anno fa i mezzi sono stati 1.344) e dei visitatori trasportati: 20.385 (60.480 invece un anno fa).

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin