CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

montanari luca8 febbraio 2021. “Ripartire per costruire un mondo post-pandemico all’insegna della sostenibilità ambientale e della sicurezza sociale”. E’ un passaggio della lettera che il segretario generale della CDLS, Gianluca Montanari, in occasione del tesseramento 2021, ha inviato a tutti gli iscritti. “La speranza che ci accomuna - si legge nella missiva- è che il 2021 segni una forte regressione dall’emergenza Coronavirus. Un’emergenza che ha attraversato quasi per intero l’anno che ci siamo da poco lasciati alle spalle, causando vittime soprattutto tra gli anziani, la fascia più debole della nostra società, e trasformando la quotidianità di tutti: il nostro modo di lavorare e di come relazionarci con gli altri. Questi lunghi mesi di pandemia hanno ancora di più affermato l’importanza della sanità pubblica, quale pilastro centrale di uno stato sociale universalistico. Una sanità pubblica fondamentale nell’assicurare a tutti i cittadini il diritto a cure mediche efficienti e qualificate”.

Proprio per questo le Federazioni Pubblico Impiego del sindacato, ”si sono subito impegnate nel definire un piano di stabilizzazione straordinaria per il personale sanitario precario, in prima linea nella difficile battaglia contro il coronavirus. Accordo sottoscritto con il Governo la scorsa estate. Ora l’obiettivo è quello di estenderlo a tutto il personale precario della Pubblica Amministrazione”.

Quindi il segretario Montanari ricorda che il nuovo anno è iniziato con un chiaro appello della CDLS: le grandi riforme devono essere condivise: “Appello che ha avviato un primo confronto con tutte le forze politiche e il Congresso di Stato e che deve continuare con l’apertura di tavoli specifici, a partire da quello sul risanamento del settore bancario e sul riequilibrio del sistema previdenziale.
Da sempre confronto e condivisione sono per noi e per tutto il movimento sindacale una bussola indispensabile. Ma oggi ancora di più rappresentano le uniche coordinate capaci di mettere in sicurezza le basi economico-finanziarie del Paese ed evitare una pandemia di posti di lavoro”.

Il 2021 sarà anche l’anno del 16° congresso della Confederazione Democratica.
“Un evento cruciale - continua la lettera - per definire insieme a voi e ai delegati il futuro orizzonte programmatico e la squadra che sarà impegnata a realizzarlo. “Trasformare San Marino” è il titolo che abbiamo scelto per le assise ed esprime la nostra volontà di affrontare i profondi cambiamenti economici e tecnologici di questo inizio secolo”.

Per la CDLS “si dovrà ripartite, tutti assieme, dal lavoro, dal potenziamento della sanità pubblica e dal rilancio dell’occupazione. Ripartire per costruire un mondo post-pandemico all’insegna della sostenibilità ambientale e della sicurezza sociale”.

“Con l’occasione - conclude il segretario CDLS- desidero ringraziarti per il legame e la fiducia che hai riservato alla nostra Confederazione, averti al nostro fianco in questi momenti complessi e delicati ci dà forza per proseguire con sempre maggiore determinazione nelle iniziative a difesa dei diritti dei lavoratori, delle famiglie, del Paese”.

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin