CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

CISL CDLS ROMRoma 26 maggio 2022. “Esserci per cambiare”, la celebre frase di Tina Anselmi che avete scelto come titolo per questo appuntamento congressuale riassume con efficacia il compito di rappresentanza delle organizzazioni sindacali dentro un mondo del lavoro in continua trasformazione. Questo un passaggio della lettera-saluto che il segretario CDLS, Gianluca Montanari, ha inviato al segretario CISL, Luigi Sbarra, in occasione del XIX Congresso Confederale in corso in questi giorni alla Fiera di Roma. La CDLS è presente con una delegazione guidata dal Segretario Generale Gianluca Montanari, dai Segretari Generali aggiunti Milena Frulli e Gianluigi Giardinieri e dal Segretario Amministrativo Mirco Battazza.

 TESTO LETTERA-SALUTO AL XIX CONGRESSO CISL

Caro Gigi,
Desidero innanzitutto ringraziarti a nome mio e di tutta la Confederazione Democratica Lavoratori sammarinesi di San Marino per l’invito a partecipare al vostro 19° Congresso Confederale.
Amicizia e collaborazione, sono le parole chiave che segnano il lungo cammino di CISL e CDLS. Amicizia, collaborazione e comune impegno nella tutela di lavoratori e pensionati.
Il comparto lavorativo sammarinese, dati all’aprile del 2022, occupa 23.200 persone di cui 6.600 sono lavoratori italiani. Numero che più di tante parole spiega lo storico legame che unisce le nostre due Confederazioni e cementa la nostra volontà di collaborare per assicurare ed estendere prestazioni e servizi di qualità del CAF che dell’INAS ai lavoratori transfrontalieri e pensionati italiani e sammarinesi.

“Esserci per cambiare”, la celebre frase di Tina Anselmi che avete scelto come titolo per questo appuntamento congressuale riassume con efficacia il compito di rappresentanza delle organizzazioni sindacali dentro un mondo del lavoro in continua trasformazione.
Il dovere di “esserci” con strategie e strumenti sindacali innovativi capaci di sostenere le nuove forme di lavoro nate dalla grande transizione tecnologica ed energetica e in grado di difendere le fasce sociali più deboli colpite da un processo di globalizzazione che ha incrementato frantumazioni e disuguaglianze.
Giusta dunque la scelta di organizzare i lavori congressuali come un cantiere delle idee, con temi di discussione aperti e indicando alcune grandi priorità di fondo.
Tra queste quella di una grande mobilitazione sulla questione salariale. Tema centrale anche a San Marino, dove alcuni contratti sono bloccati da oltre dieci anni e la fiammata inflazionistica alimentata dalla crisi energetica sta erodendo il potere di acquisto di migliaia di lavoratori.
Scenario complicato dalla drammatica guerra Russo-Ucraina, un conflitto nel cuore dell’Europa che con il suo pesantissimo carico di dolore e devastazione travolge i mercati e mette sempre più a rischio la ripresa economica post-covid.

Il nostro dovere di “esserci” significa anche mettere al centro dell’azione sindacale il tema della transizione digitale ed ecologica.
Transizioni che vanno governate e regolate perché investono a 360 gradi il nostro modo di vivere e di lavorare. Questo vuol dire puntare sulla formazione continua, ovvero concretizzare progetti di sviluppo economico che mettano al centro il binomio innovazione e formazione per garantire a tutti i lavoratori l’accesso a nuove competenze, ed avviare anche una profonda evoluzione sia degli ammortizzatori sociali che delle politiche di promozione al lavoro.
In conclusione Gigi, nella certezza che il vostro dibattito congressuale saprà fornirvi idee e proposte all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte, ti ringrazio ancora per l’invito e ti formulo i migliori auguri di buon lavoro.

Gianluca Montanari
Segretario generale CDLS Repubblica San Marino

 

 

 

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

Frontalieri2

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin