CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

finanzaStroncata dalla Guardia di Finanza di Rimini l’azione di un gruppo criminale dedito al riciclaggio. Agli arresti domiciliari sono finiti un’imprenditrice di Riccione e il titolare di una ditta con sede a San Marino, residente a Talamello. Sequestrati tra Rimini e San Marino beni per 18 milioni.

E’ in corso dalle prime ore di questa mattina, una vasta operazione di polizia giudiziaria in materia di contraffazione internazionale di marchi e auto-riciclaggio, che vede impegnati centinaia di militari appartenenti a 90 Reparti della Guardia di Finanza, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Rimini.

In particolare, nella provincia di Rimini, i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, stanno dando esecuzione ad un provvedimento emesso dal G.I.P. del Tribunale riminese che prevede l’applicazione di misure cautelari personali a carico di quattro imprenditori originari e residenti in provincia di Rimini (due agli arresti domiciliari e due misure interdittive dell’esercizio della professione), nonché il sequestro preventivo di 3 aziende, delle quote societarie di 5 società, 12 immobili, un’ imbarcazione e svariati rapporti finanziari del valore di 18 milioni di euro.

Newsrimini

facebook_page_plugin