CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

rimini ArcoDiminuiscono a Rimini gli incidenti stradali, così come gli infortunati, 122 in meno rispetto al 2017, e le persone decedute che da nove del 2017 scendono a 3, il numero più basso dal 2000 a oggi. E’ quanto emerge dalla ricerca ed elaborazione dei dati sugli incidenti stradali avvenuti nel Comune di Rimini nel 2018 elaborata dal Sistema informativo territoriale del Comune di Rimini e pubblicata, completata dai dati provenienti dalle altre fonti (Polizia stradale e Carabinieri in primis) sulle pagine del sito e open data dell’ente. “Dati positivi - è il commento di Jamil Sadegholvaad, assessore alla Polizia Municipale del Comune di Rimini - da cui estrapolo un fattore importante per la comunità: il calo di quasi il 40 per cento del costo sociale in termini di dolore, sanità, drammi. Questo dimostra che il lavoro che si è fatto e che si fa sul fronte di una mobilità più protetta e sicura ha un effetto decisivo per l’innalzamento della qualità della vita di tutti”.

L'ANALISI DEL COMUNE DI RIMINI. Quella che emerge dalla lettura dei dati sull’incidentalità riminese, a proseguo di un lavoro che nasce dal 2000, è un quadro dettagliato e minuzioso sulle cause, sui comportamenti degli utenti, sullo stato e la funzionalità delle strade, sulla localizzazione del sinistro, che permette di conoscere, capire e indicare le scelte prioritarie e motivate per gli obiettivi presenti nel piano strategico sulla mobilità adottato dalla Giunta Comunale.
I dati delle forze dell’ordine coinvolte sono stati così opportunamente analizzati, normalizzati, elaborati e inseriti all’interno di un software di gestione che per ogni incidente tiene conto di data, ora, luogo (fondamentale per la georeferenziazione del territorio), fondo stradale, condizioni atmosferiche; dei veicoli coinvolti negli incidenti, e per ciascun veicolo i dati relativi al conducente: sesso, età e condizioni fisiche (non ferito/ferito/deceduto); delle infrazioni e relative cause; ed anche dei passeggeri fornendo un quadro interpretativo ben preciso sull’incidentalità a Rimini.
Tra questi è forse la georeferenziazione degli incidenti, tramite strumenti GIS, a costituire l’aspetto più innovativo della comunicazione statistica.

LA VIA FLAMINIA LA ZONA ROSSA. Emerge come sia la via Flaminia (87 il numero degli incidenti, 76 quello dei feriti) sia la strada in cui avvengono più incidenti seguita dalla via Marecchiese (48 incidenti, 29 feriti, un decesso) e la nuova Circonvallazione (44 e 29), mentre per gli incroci è quello tra via Vittime dell'11 Settembre \ via Nuova Circonvallazione \ Via Flaminia quello che registra il maggior numero di sinistri (20) con 7 feriti; seguono via della Fiera \ via Nuova Circonvallazione \ via della Grotta Rossa \ via dello Scoiattolo (12 incidenti, 5 feriti) e quello tra via della Gazzella \ S.S. Cons. RSM \ via Barattona 1(2 e 17).

newsrimini

facebook_page_plugin