CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

spiaggiaLa terza commissione consiliare ha espresso parere favorevole rispetto all’accordo territoriale tra il Comune di Rimini, la Regione Emilia-Romagna e la Provincia di Rimini per la realizzazione del Parco del Mare. I lavori partiranno il 25 novembre.

Con questo accordo gli nti si impegnano a rispettare gli obiettivi condivisi, definire i passaggi graduali da spiagga a urbanizzato mediante la creazione di un’area verde attrezzata di alto livello qualitativo, accessibile e fruibile e caratterizzata da semplicità ed economicità di gestione, infine riorganizzare la mobilità a favore della pedonalità e della ciclabilità della fascia litoranea con conseguente spostamento a monte della viabilità di scorrimento e la ri-collocazione in interrato o in aree dedicate a raso (anche se esterne alla perimetrazione del Parco) dei parcheggi pubblici esistenti.

Il Parco Urbano del Mare intende trasformare il lungomare sud di Rimini, che si estende per circa 15 km, in un nuovo sistema urbano a servizio dei cittadini e dei turisti, vivo 365 giorni all'anno con spazi pubblici accoglienti e attrattivi, che diano priorità alle persone e alla mobilità attiva, con aree destinate allo svago, alla cultura, allo sport, al tempo libero e alle manifestazioni all'aperto.

Una volta terminati i lavori ci saranno meno superfici coperte in spiaggia (- 10 per cento di quanto previsto dalla strumentazione urbanistica sovraordinata) per arrivare a una funzionale riorganizzazione dei servizi di spiaggia, che per Rimini nord potrà tradursi in modesti incrementi di superficie coperta qualora per Rimini sud si persegua una diminuzione superiore a quella prevista dal Piano dell’Arenile.

Gli edifici prospicenti cambieranno molto: gli hotel ribalteranno il fronte sul lato mare, anche per armonizzarsi con i nuovi progetti in modo da costituire un tessuto continuo tra spiaggia, parco urbano e insediamenti retro costieri, prevedendo sulle aree libere a monte dell’attuale linea di demarcazione lungomare-spiaggia, la creazione di attività ricreative, sportive e culturali.

Le attività commerciali e ricreative si riorganizzeranno, garantendo permeabilità e accessibilità verso il mare e mirare alla riqualificazione dei principali attestamenti e varchi del sistema urbano (come piazzale Fellini). Il progetto si inserisce nel più ampio progetto di riqualificazione dei litorali romagnoli su cui la Regione Emilia-Romagna vuole investire oltre 32 milioni di euro (16 milioni per 5 comuni riminesi), contestualmente al bando per la ristrutturazione degli hotel, già pubblicato in due tranche da 25 milioni complessivi.

Altarimini

facebook_page_plugin