CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

Banca centraleTempi immediati e toni fermi. Il Governo respinge e rimanda al mittente i rilievi che l'ex dg di Banca Centrale, Lorenzo Savorelli, dalle pagine economiche del Corriere della Sera, muove verso la Repubblica. Nel mirino di chi neppure un anno fa si definiva sui social “lo sceriffo solitario di San Marino che difende la legge” ci sono le istituzioni, politiche ed economiche, con critiche indirizzate alla gestione del sistema bancario, per un buco che arriva a definire “di dimensioni paragonabili al Pil del Paese”.

E in testa alla lista degli addebiti, ci sono proprio le responsabilità dei vertici politici nel non voler affrontare il cambiamento necessario, anzi, di ostacolarlo, favorendo opacità. “Cacciato perché volevo fare pulizia” - specifica, legando il suo licenziamento alla presentazione di una relazione sulla situazione di Carisp, dove denunciava “bilanci non veritieri”.


“Le motivazioni del licenziamento di Savorelli sono note e difficilmente contestabili” - dichiara Celli, che difendere l'azione di Governo: "L'azione del Governo e di Banca Centrale continua ad essere orientata verso la trasparenza, la legalità e l'impegno del Governo va nella direzione di assicurare un futuro solido e di crescita al settore bancario e finanziario. Non ci interessano le polemiche, intendiamo lavorare con serietà e concretezza".
In ballo, poi, l'immagine del paese e la sua credibilità all'esterno, nell'intervista, che affronta anche l'ipotesi di una eventuale implosione del sistema, con gli effetti che questo avrebbe in Italia, in Europa, nella fiducia della clientela:

"Ci sono problemi nel sistema bancario e finanziario – ammette - e li abbiamo riconosciuti. Il Fondo Monetario ha ribadito che è necessario definire una strategia permanente per risolvere le criticità. Credo - aggiunge - che l'allarmismo ingenerato dall'intervista di Savorelli non sia fondato, né supportato da fatti concreti. Il sistema, pur nelle sue problematiche, è solido e le istituzioni bancarie hanno tutte le garanzie per rassicurare depositanti e risparmiatori".

San Marino RTV

facebook_page_plugin