CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

polizia civileSiamo di fronte a un fenomeno “preoccupante”. Così commentano dalla polizia civile i dati del report pubblicato dopo gli ultimi due mesi di controlli. Sono 19 le persone deferite all'autorità giudiziaria per guida in stato di alterazione psicofisica. 13 di loro erano sotto l'effetto di alcool, tre avevano abusato di alcool e sostante stupefacenti, due di droghe e una aveva assunto psicofarmaci. Per loro è scattato il ritiro e la sospensione della patente per minimo 30 giorni.

A questi si aggiunge un soggetto che deteneva stupefacenti. Il campanello d'allarme suona già da tempo. E potrebbe nascondere un problema ancora più diffuso, visto che le forze dell'ordine fermano solo alcune delle auto che viaggiano su strada. Sul fronte alcool, si parla di tassi elevati. Il fenomeno della guida in stato di alterazione riguarda direttamente i sammarinesi, spiegano dalla polizia civile.

Condizioni fisiche e mentali di questo tipo portano, poi, a un peggioramento generale dei comportamenti. Una persona è stata sottoposta alla giustizia per offese a pubblico ufficiale e in un altro caso si è arrivati fino all'aggressione. Tra i 42 individui finiti nei guai, un altro gruppo significativo (12 soggetti) viaggiava senza assicurazione Rca obbligatoria. Tre guidavano senza patente e a due persone era scaduta.

Ma ci sono stati anche episodi di conducenti contromano: tre i casi di cui due in superstrada. Non è stato un periodo tranquillo neanche sul fronte degli incidenti. In due mesi ne sono avvenuti 26, due dei quali con una prognosi superiore ai 30 giorni.

San Marino RTV

facebook_page_plugin