CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

gendarmeriaUna domenica di lavoro per le Forze di Polizia, il primo allarme a scattare alle 14.30 è stato quello di una azienda di Acquaviva, che commercia prodotti di medicina orientale. I ladri sono entrati forzando la porta e portando via pochi contanti, dagli uffici amministrativi, non riuscendo a prendere altro per il tempestivo intervento della Guardia di Rocca. Un centinaio di euro il bottino e ingenti danni causato dall'istruzione. Stesso copione qualche ora più tardi.

Alle 18.16 scatta di nuovo l'allarme, questa volta al centro Diade di Serravalle. Presi di mira il centro estetico Kos e i vicini uffici amministrativi di una altra azienda. Nel primo non sarebbe stato rubato nulla, bottino più pesante nella Meta Srl. Negli stessi minuti i malviventi cercavano di introdursi alla Seriprint di Strada Cardio. Tanto che Guardia di Rocca e Gendarmeria si sono divise negli interventi. Anche in questo caso poco il maltolto ma ingenti danni alle aziende.

I ladri arraffando quanto potevano e messi in fuga dai sistemi di allarme, sono riusciti a fuggire. Ora al vaglio degli inquirenti ci sono le immagini a circuito chiuso delle aziende. Si ipotizza possa essere un unico gruppo criminale che ha approfittato della giornata festiva per razziare quanto poteva nelle zone industriali della Repubblica

San Marino RTV

facebook_page_plugin