CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

scuola aula"Nella seduta del Consiglio Grande e Generale del 5 giugno sono stati approvati due importanti provvedimenti normativi che riguardano il mondo scolastico". Lo riferisce un comunicato della Segreteria di Stato per l'Istruzione. "Con la prima Legge si dà avvio alla sperimentazione delle indicazioni curricolari per la scuola sammarinese. Negli anni passati insegnanti dei vari ordini scolastici, coadiuvati da esperti del settore, si sono adoperati al fine di dotare la Repubblica di San Marino di testi programmatici propri. L'intento era quello di costruire un percorso organico e continuo per i nostri bambini e ragazzi da 0 a 16 anni, in modo che ogni realtà scolastica fosse impegnata nel conseguimento di traguardi progressivi e condivisi.

Dal prossimo anno scolastico inizierà la sperimentazione, dall'asilo nido al biennio della scuola superiore, delle indicazioni curricolari di due aree trasversali, fortemente volute perché costituiscono una risposta a importanti bisogni educativi dei nostri alunni: "Competenze di cittadinanza" e "Competenze digitali".Nell'anno scolastico 2020/2021 inizierà, invece, la sperimentazione delle indicazioni curricolari delle varie discipline didattiche, i cui testi sono in fase di ultimazione e saranno adottati tramite decreto delegato, a seguito di un ulteriore confronto con gli insegnanti".

"La seconda Legge riguarda l'istituzione di un insegnamento alternativo a quello di "Religione Cattolica" - prosegue il comunicato -. Fino ad oggi gli studenti potevano essere esonerati dal frequentare le lezioni di Religione Cattolica, ma a loro la scuola non offriva nessuna alternativa. Nelle prossime settimane i genitori, o gli stessi studenti, se maggiorenni, potranno optare fra due insegnamenti di pari valore e dignità: "Religione cattolica" o "Etica, cultura e società", senza che ciò costituisca motivo di discriminazione oppure determini penalizzazioni in sede di valutazione degli apprendimenti. Le direzioni scolastiche, nei prossimi giorni, trasmetteranno ai genitori una richiesta di opzione, fornendo puntuali informazioni sui testi programmatici dei due insegnamenti e sulle varie modalità organizzative. Con tali provvedimenti si intende contribuire all'arricchimento dell'offerta formativa del nostro sistema scolastico, rendendone l'azione più incisiva e più rispondente alle esigenze formative degli allievi che sono in continua evoluzione".

c.s

facebook_page_plugin