CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

Deliberata la convocazione dell'attivo generale dei quadri CSU per giovedì 27 marzo 2003 per prendere in esame l'iniziativa delle Organizzazioni Sindacali in merito al referendum abrogativo delle legge sullo 0,40% e per fare il punto sull'attuale fase sociale

San Marino, 19 Marzo 2003

Per una messa a punto delle iniziative e delle proposte della CSU legate al referendum relativo alla abolizione della legge n.17 del 1968, giudicato ammissibile nella giornata di eri dal Collegio Giudicante, e per prendere in esame le problematiche sindacali e sociali aperte, si è riunita nella mattinata di oggi la Segreteria della Centrale Sindacale Unitaria.

Prima di affrontare le tematiche poste all'ordine del giorno, la Segreteria ha espresso la propria profonda preoccupazione per le notizie che danno per imminente l'inizio dell'attacco militare contro l'Iraq, che si preannuncia particolarmente massiccio e di grande potenziale distruttivo.

Nel ribadire la propria posizione di netta contrarietà alla guerra, la Segreteria CSU ha confermato la volontà, qualora venisse sferrato l'attacco, di organizzare tempestivamente iniziative di mobilitazione volte ad esprimere una forte condanna del conflitto, anche sulla base delle decisioni che verranno assunte dalla Confederazione Europea dei Sindacati.

Sul tema del finanziamento, alla luce della sentenza di ammissibilità del referendum abrogativo della legge n.17 del 1968 sullo 0,40%, la Segreteria della CSU ha ribadito quello che è - a questo punto - il proprio obiettivo: evitare lo stesso referendum, presentando una proposta di legge che preveda il superamento della legge del 1968 e il rinnovamento delle forme di finanziamento. Una proposta di legge il cui lavoro di messa a punto verrà concluso nei prossimi giorni. Tutto ciò, a compimento di un lungo percorso di dibattito ed elaborazione sul tema del finanziamento sindacale, partito molti anni prima di questa iniziativa referendaria.

La Segreteria della CSU, quale primo momento di dibattito con i lavoratori su questa proposta di legge, ha deliberato di convocare l'attivo generale dei quadri sindacali della CSU, per l'intera giornata di giovedì 27 Marzo 2003, presso la sala Polivalente il Ritrovo di Fiorentino.

La CSU ha poi sottolineato la necessità di riprendere con determinazione l'iniziativa sindacale sui diversi problemi sociali aperti nel paese. La Segreteria ha ricordato come i temi posti alle autorità di Governo fin dallo sciopero generale unitario del maggio 2002, sono praticamente tutti irrisolti, ed alcuni si sono addirittura aggravati. Problemi riguardanti l'equità fiscale, il passivo del bilancio dello stato, il mercato del lavoro e i frontalieri, la riforma pensionistica, la riqualificazione dello stato sociale, le problematiche dei pensionati e delle fasce sociali più deboli. Anche questi argomenti e le strategie da adottare da parte del movimento sindacale per risolvere le questioni sociali aperte, saranno discussi nell'attivo generale dei rappresentanti sindacali di giovedì 27 marzo.

CSU

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin