CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

San Marino, 18 Aprile 2003

Nella serata di mercoledì 16 Aprile 2003 si è svolto un incontro tra la FULCAS-CSU e le Associazioni di categoria OSLA e USC per il rinnovo del contratto del settore commercio, scaduto alla fine del 2002.

Rispetto alle richieste della piattaforma contrattuale, presentata e illustrata negli incontri precedenti, in merito ad aspetti cruciali quale la questione relativa ai tempi di lavoro e tempi di riposo (40 ore settimanali lavorative a fronte di una riduzione annua di 28 ore), le associazioni di categoria non sono disposte a recepire nessuna delle richieste avanzate.

OSLA e USC hanno manifestato una certa disponibilità solo in relazione alla definizione di un periodo massimo di durata per le assunzione a tempo determinato per i sammarinesi, anche se non vi è accordo sulla durata di tale periodo.

Altro aspetto determinante, è rappresentato dalla parte economica. La richiesta della FULCAS CSU chiedeva la reale copertura inflazionistica oltre ad una attenzione – peraltro non quantificata – alla professionalità delle maestranze del settore. La proposta di aumenti retributivi avanzata dalle Associazioni di categoria, è pari al 2,7% per il 2003, 2,4% per il 2004, 2,2% per il 2005.

Inoltre la indisponibilità da parte delle Associazioni di categoria a prendere in esame proposte circa la definizione della contrattazione di II° livello e la rivendicazione relativa ad un adeguamento delle maggiorazioni previste sul lavoro domenicale, lasciano le parti su posizioni molto distanti.

Ancora una volta, da parte delle Organizzazioni Sindacali, sono state sollevate le annose questioni circa una corretta applicazione contrattuale e rispetto delle norme in essere, in particolare sulla effettiva comunicazione e registrazione degli orari di lavoro e circa il dilagare di rapporti di lavoro “atipici” al di fuori delle norme contrattuali.

Le risposte delle controparti ad oggi sono nell’insieme ampiamente insufficienti, in quanto non colgono le esigenze dei lavoratori. Nei prossimi giorni sarà convocata l’Assemblea generale di tutti i lavoratori del settore Commercio che prenderà in esame l’attuale fase contrattuale ed adotterà le conseguenti decisioni.

La FULCAS-CSU auspica che da parte delle Associazioni di categoria pervengano disponibilità per una positiva prosecuzione della vertenza contrattuale.

FULCAS-CSU

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin