CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

San Marino, 6 Giugno 2003

(Foto: il Segretario Generale della CES, John MONKS)

Si è chiuso il 29 maggio 2003 a Praga il 10° Congresso della CES, Confederazione Europea dei Sindacati.

Calato il sipario sui lavori congressuali, in una dichiarazione d’urgenza la Confederazione Europea si è detta “profondamente preoccupata” dalla grave situazione economica e sociale in Europa. Non si può permettere che guadagnino terreno la deflazione e la spirale viziosa dell’aumento della disoccupazione, la riduzione delle crescita e il declino della competitività: il Congresso in particolare ha pertanto chiesto che la Banca Centrale Europea (BCE) proceda in modo urgente ad una riduzione dei tassi di interesse per stimolare la crescita e combattere la deflazione. Appello che non è caduto nel vuoto: il presidente della BCE Wim Duisenberg nella giornata di giovedì 5 giugno 2003 ha tagliato di mezzo punto il costo del denaro: ora il tasso d’interesse è fissato al 2 per cento, minimo storico dal 1948.

Tornando ai lavori del decimo Congresso, a cui hanno partecipato i due vice segretari della Confederazione Democratica Sammarinese Giorgio Felici e Gian Carlo Felici, va ricordato il cambio della guardia al vertice della Confederazione. Il segretario generale, Emilio Gabaglio, ha lasciato il timone a John Monks, segretario generale del TUC britannico.

“Sono certo che sotto la guida di Monks – ha detto Emilio Gabaglio a Praga – la CES raggiungerà nuovi traguardi. Le nostre strade si separano, ma io sarò sempre al vostro fianco, continuando a condividere gli stessi ideali, le stesse emozioni che animeranno le lotte del movimento operaio in Europa”.

Il neoeletto segretario generale della CES, John Monks, ha quindi affermato che “è un privilegio rappresentare tale movimento in Europa e che continueremo a portare avanti le grandi cause del movimento sindacale europeo. Negli Usa i sindacati vengono considerati negativamente, in questa era si sta cercando di assicurare al mondo uno stampo americano. Una deriva che noi dobbiamo arginare difendendo il nostro modello sociale”.

 

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin