CDLS Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinese

L'Attivo dei Quadri di Borgo lancia il tema dell'equità fiscale

Giorgio FELICI (nella foto) avverte:
"L'area no-tax del reddito non si tocca"


San Marino, 23 Settembre 2003

Equità fiscale e lotta alla precarietà nei posti di lavoro.
Questi i cavalli di battaglia che la CSU ha lanciato all'Attivo dei rappresentanti sindacali riunito (martedì 23 settembre 2003) al Teatro Concordia di Borgo.

"L'instabilità politica di questi anni- ha avvertito il vice segretario della CDLS, Giorgio Felici intervenendo nell'assemblea - sta alimentando una crisi economica che rischia di ripercuotersi sul mondo del lavoro dipendente. Per questo il tema dell'equità fiscale è uno dei punti fondamentali che la CSU vuole mettere al centro del confronto con il governo e la classe imprenditoriale".

Argomento che il vice segretario CDLS rafforza citando un rischio: "Nello studio preliminare della riforma del sistema fiscale, che l'esecutivo presenterà tra pochi giorni alle parti sociali, si fa strada la proposta di eliminare quella quota di reddito non tassata che è pari al 20%. Ossia la cosiddetta quota per le "spese di produzione del reddito" che rappresenta una delle conquiste storiche del sindacato e dei lavoratori sammarinesi. Se questa è la direzione di marcia, diciamo subito di no! Così si alimentano solo le disuguaglianze sociali e il sindacato deve essere pronto ad opporsi".

Secondo Giorgio Felici sul fronte della precarietà l'impegno deve intensificarsi per arrivare in tempi brevi alla regolamentazione dei lavori atipici: "Tra consulenze e contratti interinali sul Titano saranno circa mille i lavoratori assoggettati a rapporti contrattuali anomali. Con la firma del contratto industria ci siamo impegnati a regolamentare questo fenomeno e quindi dobbiamo incalzare governo e imprese per sederci intorno ad un tavolo e tradurre in fatti concreti certi impegni. Il percorso del resto lo abbiamo avviato rafforzando i diritti dei frontalieri attraverso il rinnovo automatico del permesso di lavoro nei casi di anzianità quadriennale. Passo dopo passo, questa è la strada che il sindacato deve percorrere".

agenda176x90

cartarisparmio

csuservizi176x90

logoSmacpng

 

fondazione176x71

 

asdico176

cdsl176x90

 

 

facebook

 

facebook_page_plugin